Seguici su...  

Facebook
   

Gita turistico-culturale Bivongi 2012

Il 13 Maggio la Pro Loco ha organizzato una gita turistico culturale a Bivongi, Stilo, Montestella con il chiaro intento di rinfrescare le membra e lo spirito, visto l’itinerario infatti, l’obiettivo è suscitare in ciascuno l’orgoglio di appartenenza alla nostra terra di Calabria, ricca di storia e cultura, di paesaggi incontaminati, di tradizioni gastronomia e folklore.

Il viaggio inizia alle ore 7.30 con appuntamento in piazza Italia dei 52 partecipanti, verificato il numero degli iscritti si parte, dopo il saluto del Presidente della comitiva. Una breve pausa per un break- caffè sull’autogrill e qualche barzelletta, puntualmente alle 9.45 si arriva all’area pic-nic Nicholas Green dove ci attendono i fuori strada per l’escursione alle fantastiche cascate di Bivongi immerse nelle montagne dell’Aspromonte al confine tra le province di Vibo Valentia e Reggio Calabria. Il percorso è tortuoso e faticoso in quanto raggiungibile solo a piedi in un paesaggio incontaminato tra la natura ma una volta arrivati la fatica svanisce alla vista di un posto così bello e suggestivo quasi da non credere.

Ritornati all’area pic-nic si prepara per il prenzo a sacco (qui non ci smentiamo mai, e dai borsoni si tirano fuori pasta al forno, cotolette, suppressate, ‘nduje, frittate e vino a fiumi) tra balli, canti, barzellette si consuma questo pasto leggero, si fa per dire, e alle 15.00 si prosegue nella tabella di marcia raggiungendo Montestella. Il posto è molto suggestivo in quanto troneggia su un promontorio che domina tutta la vallata fino al mare, si visita la grotta nella quale è posta una statua della Madonna che ricorda tanto il Santuario di Lourdes e dopo una breve pausa si riparte verso Stilo.

Arrivati a Stilo si visita il centro storico dal quale si ammira la cattolica di Stilo, piccola Chiesa bizantina che risale al IX – X secolo, si visita la casa natia di Tommaso Campanella filosofo, teologo, poeta e frate, si visitano le chiese di San Francesco dei minori, la Chiesa Matrice o Duomo e la Chiesa di San Biagio al Borgo dove fu battezzato Tommaso Campanella, rinfrancati dalla bellezza artistica e storica dei posti visitati dopo una pausa per rifocillarsi un po’, si parte alla volta di Jonadi e rispettando perfettamente l’orario del rientro stabilito alle ore 21.00 tutti i partecipanti stanchi ma soddisfatti per le cose viste e la bellissima giornata trascorsa inisieme si congedano dandosi appuntamento alla prossima occasione alla riscoperta della nostra terra di Calabria.

dsc01542     dsc01556     dsc01561     dsc01568

 

dsc01577     dsc01600     dsc01609     dsc01635     

dsc01637     dsc01647     dsc01661   

     dsc01586            dsc01585              dsc01650

 

   

Visitatori online  

Abbiamo 4 visitatori e nessun utente online

   
Dicembre 2018
19
Mercoledì

   

Meteo Jonadi